I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Bandi e Avvisi

Ricoveri in strutture Residenziali per disagiati Psichici e/o dimessi

DISAGIATI PSICHICI E/O DIMESSI OSPEDALI PSICHIATRICI

Indice
 

Che cos’e’


Breve descrizione
E’ un servizio che riconosce nella struttura residenziale una maggiore tutela rispetto al proprio domicilio , assicurando una dignitosa condizione di vita ed una convivenza di tipo familiare, e al tempo stesso, la risocializzazione ed il reinserimento sociale degli ospiti..
L’accesso e’ determinato da criteri unificati di valutazione economica sulla base di  Decreti emanati dal competente Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e delle Autonomie locali.

Torna su



Requisiti


A chi e’ rivolto
- Cittadini con disagio psichico e/o dimessi da ospedali psichiatrici per i quali non e’ ipotizzabile un rientro o una permanenza nel contesto familiare di appartenenza.

 Torna su


Quanto costa

Il comune ha l’obbligo della stipulare di convenzioni con gli enti assistenziali secondo gli schemi approvati con D.P. 4 giugno 1996, n. 158.
L’accesso ai servizi residenziali e’ regolato dal Decreto 15 aprile 2003, n. 867/S7.(Criteri unificati di valutazione economica).
Per l'accesso mediante ricovero intero o diurno,  i soggetti con disabilità psichica  e sofferenti mentali, possono costituire nucleo familiare autonomo compartecipando al costo di mantenimento:
a) per titolari di sola pensione sociale (art. 26, legge 30 aprile 1969, n. 153) od assegno sociale (art. 3, comma 6, legge 8 agosto 1995, n. 335), ovvero di solo reddito minimo per disabilità totale o parziale, in misura pari ad 1/3 degli emolumenti goduti ovvero ad 1/2 se totalmente non autosufficienti;
b) per titolari di sola pensione di vecchiaia, anzianità integrata al minimo, ovvero di condizione economica complessiva accertata ai sensi dell'art. 1 con l'I.S.E. in misura non eccedente l'importo del trattamento minimo pensione INPS per i lavoratori dipendenti adeguata, ove spettante, ai sensi dell'art. 38, legge n. 488/2001, in misura pari al 50% della condizione economica descritta ovvero in misura pari al 70% se totalmente non autosufficienti;
c) per i soggetti il cui indicatore della situazione economica complessiva (I.S.E) è superiore al limite di cui al punto b) l'ulteriore quota di compartecipazione al costo del servizio per la parte eccedente è fissata al 70% e sino alla concorrenza del costo del servizio con esclusione degli oneri per prestazioni sanitarie e ad elevata integrazione sanitaria posti a carico del F.S.R.;
d) ove il soggetto richiedente il servizio residenziale (ricovero intero o ricovero diurno) goda di indennità per l'autonomia, per disabilità totale o parziale ovvero di indennità di cura e di assistenza per ultrasessantacinquenni totalmente non autosufficienti, la compartecipazione ricomprende anche detti emolumenti nella misura prima determinata ancorché non avente natura di reddito ai fini IRPEF.
Per i medesimi servizi residenziali gli obbligati per legge (art. 433 del codice civile) la cui condizione economica familiare (I.S.E.) superi il triplo della fascia esente ai fini IRPEF sono chiamati all'integrazione della quota di compartecipazione versata dall'utente sino alla copertura del 50% del costo del servizio per soggetti autosufficienti ovvero del 70% per soggetti totalmente non autosufficienti, con esclusione degli oneri relativi alle prestazioni sanitarie ed ad elevata prestazione

Torna su


Come si ottiene


Termini, scadenze, modalita’ di presentazione della domanda
La domanda va indirizzata al Sindaco e puo’ essere presentata a mano o spedita a mezzo raccomandata A.R. all’Ufficio Protocollo del comune di Capo d’Orlando – via V. Emanuele
La stessa corredata dalla relativa documentazione sara’ oggetto di valutazione da parte del Servizio Sociale Professionale.
Per la compilazione della dichiarazione sostitutiva unica e dell’attestazione ISE il cittadino deve rivolgersi ad un Caff – Centro Servizi – convenzionato.
Il servizio e’ gratuito.

Torna su


Documenti da presentare

- Domanda (modulo scaricabile nella sezione modulistica e disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali )
- Fotocopia di un documento di identita’ valido (carta d’identita’, patente guida, passaporto);
- Dichiarazione sostitutiva unica relativa ai redditi dell’anno precedente;
- Attestazione Ise;
- Relazione del Dipartimento di salute mentale.

Torna su


A chi rivolgeri

Responsabile U.O. Sig.ra Giuseppina Rigoli

Torna su


Dove andare


Sede
Ufficio Servizi Sociali - C/da Muscale – Palazzo Satellite  98071 Capo d’Orlando
Telefono
0941/915350 (anche fax) o 915352
E-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Responsabile Area
D.ssa Concettina Ventimiglia    Tel 0941/915343
E-mail   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Torna su


 

MODULISTICA

Modulistica Richiesta Ricovero disabili Psichici

Informazioni aggiuntive